Liceo Statale
Alfonso Gatto
Home La Scuola Servizi Biblioteca Didattica
Ricerca nel sito  
 Ufficio del Dirigente
 Collaboratori e Funzioni Strumentali
 Coordinatori Consigli di Classe
 Incarichi, referenti d'area, componenti commissioni
 Assistenti tecnici
 Coordinatori e segretari dipartimenti
 Consiglio di Istituto
 Regolamento d'Istituto
 Indirizzi di studio
 Piano dell'Offerta Formativa
 Calendario scolastico 2011/2012
 Progetti 2010/2011
 Progetti 2009/2010
La Scuola
L'istituto e la sua storia

Il Liceo Scientifico Statale "A.Gatto" di Agropoli è un istituto con una tradizione scolastica lunga e collaudata. Sorto come sezione abbinata al liceo classico, diventa autonomo nel 1972 e nel 1998 gli viene annesso il Liceo Classico, la cui istituzione risale agli anni ‘45/’46. Da allora tale Liceo è stato sempre un solido punto di riferimento culturale per tutto il territorio cilentano.
In questi anni, accanto alla normale attività didattica, che ha consentito a molti giovani diplomati di conseguire lusinghieri risultati negli studi universitari e nel mondo del lavoro, i Licei hanno promosso una serie di valide iniziative di carattere culturale che hanno coinvolto alunni e docenti, ricevendone pubblici ed apprezzati riconoscimenti.
Il bacino d'utenza dei Licei di Agropoli si identifica quasi completamente con il territorio del Distretto Scolastico n.58. Esso comprende paesi situati sulla costa e paesi delle zone interne, per cui si trova ad operare in un contesto socioeconomico e culturale eterogeneo, tale da influenzare l'attività educativa e didattica.
In particolare, sul territorio esistono tre macro-aggregati relativi ai Comuni di Agropoli, Capaccio e Castellabate e molti micro-aggregati relativi alle zone interne, che, nella maggior parte dei casi, contano anche meno di 1000 abitanti e presentano strutturali difficoltà per raggiungere la sede dell'istituto, soprattutto in orario pomeridiano.
L'economia, essenzialmente rurale nelle zone interne, si fonda, in quelle costiere, soprattutto sul terziario; i contatti e gli scambi culturali, diffusi nella fascia costiera, grazie ad un'intensa e vivace attività turistica, da qualche anno stanno producendo, nelle aree più interne, un fiorire di iniziative culturali tese al recupero ed alla valorizzazione delle tradizioni e delle notevoli potenzialità ambientali, esaltate anche dalla recente istituzione del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
La programmazione didattica tiene opportunamente conto di tali rilievi, in particolare per alcune discipline, quali Lingue, Scienze, Storia e Storia dell'Arte, e, attraverso attività curriculari e complementari, recepisce i nuovi bisogni formativi, anche in vista di opportunità alternative per l'inserimento nel mondo del lavoro.

LA MISSION DEL LICEO GATTO

Costruire la “scuola-comunità” che interagisca con la più vasta comunità circostante;
Cercare di rimuovere gli ostacoli culturali derivanti da condizionamenti sociali e ambientali;

Formare il “buon cittadino europeo” attraverso:

  • la ricerca della propria identità culturale;
  • l’acquisizione di una cultura di base che dia la possibilità di partecipare ai valori del  popolo europeo;
  • l’internazionalizzazione dell’offerta formativa;
  • la consapevolezza di vivere in un mondo sempre più multiculturale;
  • lo sviluppo della capacità di confronto;
  • la conquista dell’autonomia (educare alla scelta, educare alla libertà);
  • l’educazione al vivere insieme;
  • la conoscenza e l’uso di più di una lingua straniera;
  • la conoscenza della storia del XX secolo;

Adeguare il rapporto docente-studente ai principi del dialogo e della responsabilizzazione;
Promuovere la conoscenza del territorio;
Promuovere la scoperta e il potenziamento di interessi ed attitudini;
Promuovere la “Cultura della prevenzione”;
Promuovere la “Cultura della legalità”;
Avviare gli studenti sulla strada dell’ “imparare ad imparare”



 
 


credits